La scuola, luogo principale di formazione, inclusione ed accoglienza, è impegnata sul fronte della prevenzione di ogni forma di violenza e pone la massima attenzione alle problematiche del bullismo e del cyberbullismo.

In particolare la scuola fa riferimento a quanto disposto dalla Legge n. 71 del 29 maggio 2017 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo” che si presenta con un approccio inclusivo e invita diversi soggetti a sviluppare una progettualità volta alla prevenzione e al contrasto del cyberbullismo, secondo una prospettiva di intervento educativo e mai punitivo.

La scuola si pone, tra gli obiettivi formativi prioritari, lo sviluppo delle competenze digitali degli studenti in un’ottica di formazione di cittadini digitali, finalizzato anche a un utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media , declinato dal Piano Nazionale Scuola Digitale e facente riferimento alla competenza chiave digitale inserita nella Raccomandazione del Consiglio Europeo del 22 maggio 2018 relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente.

In ottica preventiva, in linea con le innovative linee educative approntate dalla comunità scientifica, il nostro Istituto valorizza azioni finalizzate ad implementare l’alfabetizzazione emozionale e lo sviluppo delle attitudini personali volte a consentire:
• il riconoscimento dei propri e altrui sentimenti;
• la capacità di gestire lo stress, la rabbia e l’impulsività;
• la valorizzazione di atteggiamenti pro-sociali ed empatici tali da favorire l’aggregazione ed evitare comportamenti escludenti.

Per approfondire: