"<\/a>
\n
<\/i><\/a><\/div>\n
\n \n \n \n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/g>\n <\/svg>\n <\/i>\n
ic12golosine<\/span><\/a><\/div>\n\n\n\n
Carissime famiglieCome sicuramente avete visto \u00e8 iniziata a circolare una bozza del decreto scuola dopo l\u2019annuncio del Ministro dell\u2019Istruzione on. Lucia Azzolina che prevede misure straordinarie per fronteggiare l\u2019emergenza Covid-19. Le novit\u00e0 riguardano la Maturit\u00e0, gli esami di terza media e l\u2019ammissione degli studenti alle classi successive. Tutti gli alunni e gli studenti passerebbero per decreto alla classe successiva, anche quelli con insufficienze registrate nel primo quadrimestre. Siano minime o siano gravi e su diverse materie. Nessun bocciato, quindi, e per la maturit\u00e0 sarebbe previsto un solo maxi colloquio. Secondo altre fonti, si starebbe \u2013 invece \u2013 valutando di allungare il periodo delle lezioni e, casomai, aprire una stagione di recuperi e verifiche proprio all\u2019inizio del nuovo anno scolastico. Corsi di recupero nei quali non si farebbero sconti. Per tutte le classi. La cosa che dispiace \u2013 per\u00f2 \u2013 risiede nel fatto che alcuni alunni, forse un po\u2019 distrattamente, hanno scambiato un lancio giornalistico basato su una bozza, un gossip di nessuna rilevanza giuridica, come fosse divenuto miracolosamente legge dello Stato. E quindi gli insegnanti dell\u2019IC12 \u2013 tutti impegnati nel far funzionare una didattica nuova e pi\u00f9 impegnativa di quella tradizionale \u2013 han dovuto registrare un disimpegno ingiustificato nelle lezione on-line di qualche alunno che purtroppo ha scambiato fischi per fiaschi pensando che la promozione fosse stata decretata per legge. Non \u00e8 cos\u00ec. Lo ripeto. Da nessuna parte la ripetenza \u00e8 stata abrogata. Anzi. In qualche classe siamo stati costretti a inviare delle lettere di richiamo molto, molto dure in questo senso. Cari genitori, sono consapevole che dover gestire una scuola \u201cdomestica\u201d non \u00e8 facile: ci si barcamena fra mille difficolt\u00e0. Ma la responsabilit\u00e0 genitoriale \u00e8 il \u201cconvitato di pietra\u201d che non pu\u00f2 n\u00e9 deve abbandonarci mai. Responsabilit\u00e0 che \u2013 ora pi\u00f9 che mai \u2013 siamo costretti ad esercitare. Magari tornando a casa stanchi da un lavoro che ci ha logorato tutto il giorno, magari preoccupati perch\u00e9 un nostro caro mostra alcuni sintomi influenzali sospetti, magari perch\u00e9 dobbiamo gestire tre figli alle prese con delle video lezioni e un collega ci ha appena scritto che l\u2019azienda ha intenzione di ricorrere alla cassa integrazione. Ne sono consapevole. E, per quel che pu\u00f2 valere, nelle mie preghiere penso sempre a chi sta male, a chi ha perso il lavoro, ai bimbi e ai ragazzi delle Golosine. Ma atteggiamenti del genere sono ingiustificati e ingiustificabili. Seconda cosa. Tutte le discipline godono della medesima dignit\u00e0. Tutte concorrono alla promozione e \u2013 purtroppo \u2013 alla ripetenza. Basarsi sul principio della selettivit\u00e0 si rivela sempre una scelta pericolosa perch\u00e9 \u2013 allo scrutinio \u2013 il voto di italiano conta allo stesso modo di quello di religione o della materia alternativa. Siate previdenti. Siate saggi. Siate lungimiranti. E vogliate bene al vostro futuro, per voi stessi e per chi desidera il vostro bene attraverso il vostro impegno.Il Dirigente Scolastico<\/div>\n\n